Campari Spritz

Ecco cosa c’è da sapere su questo cocktail: il bicchiere da usare, gli ingredienti, qualche accortezza e curiosità. Come strumenti vi serviranno solo un bar spoon, uno jigger e il cocktail è subito pronto, da relizzare e servire in un classico calice da vino.

La ricetta originale dello Spritz, che risale agli anni ’20 – ’30 ed è contesa tra Padova, Venezia e Treviso (terra di Prosecco), prevede soda e vino bianco in parti uguali. La ricetta di questo cocktail non va confusa con la ben più famosa variante dello Spritz con l’Aperol, che vi abbiamo già preparato. In questo caso, invece, prepariamo il Campari Spritz, è una terza variante molto diffusa nel Veneto e nel Nord Italia, preparata con l’omonimo bitter che dà nome al cocktail, il Campari.

Rispetto all’Aperol Spritz il gusto di versione di Spritz risulta più asciutto per via dei sapori erbacei e terrosi del Campari. Anche le gradazioni alcoliche sono ben diverse dato che il Bitter Campari arriva a 25 gradi mentre l’Aperol raggiunge la soglia degli 11 gradi.

Condividi l'articolo sui social:

Articoli Recenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi

Registrati







I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

TI PORTO IO DA BERE

il comune che hai selezionato è coperto dal nostro servizio delivery. Puoi ordinare comodamente nel nostro Negozio Online ed attendere che il corriere passi a consegnarti la merce nella fascia oraria scelta durante il completamento dell'ordine.

Comune non servito

ci dispiace, al momento il servizio delivery non è previsto nella tua zona. Puoi ordinare e ritirare presso la nostra sede a Molfetta o concordare una spedizione con il corriere.